Malta Air Show 2014: emozioni e acrobazie sul cielo di Luqa

















di: Valerio Perondi e David Bracci

Nel fitto programma estivo di appuntamenti con l'aviazione e lo spotting aeronautico, uno degli airshow ai quali non bisognerebbe mancare,  e' proprio quello di Malta che per quest'anno, si e' ripetuto sull'aeroporto internazionale di Malta Luqa, come di consueto nell'ultima settimana di settembre e precisamente nel weekend del 27 ed il 28.


Nonostante il periodo non proprio favorevole per le forze aeree della coalizione sempre piu' impegnate a fare i conti con rischieramenti sempre più frequenti nei teatri operativi internazionali, il Malta Air Show non e' stato certo sottovalutato tuttavia, le adesioni confermate, hanno senza ombra di dubbio deliziato di gran lunga le aspettative dei tanti spotters intervenuti da ogni parte d'Europa, per assistere a due giorni di grande spettacolo.



Oltre ai Red Arrows, che per altro nel corso dell'air show hanno sfilato sulla verticale del campo in formazione serrata con un Airbus A320 di Air Malta regalando al grande pubblico attimi di grande esaltazione, il programma acrobatico ha visto la partecipazione della Pattuglia Aquila e delle tanto amate FrecceTricolori; nota dolente e' stata invece la cancellazione all'ultimo minuto della partuglia acrobatica turca "Turkish Star", non intervenuta per motivi sicuramente operativi, date le tensioni politiche sempre più preoccupanti e minacciose dei paesi confinanti con la stessa Turchia.
















Consistente, come del resto lo e' stata per ogni edizione dell'Airshow, la presenza italiana che anche per quest'anno, ha rischierato su Malta oltre alle Frecce Tricolori, un AW139 della Guardia Costiera, un C-130J della 46^ Brigata Aerea di Pisa ed un elicottero AB212 ICO, quest'ultimo stabilmente dislocato su Malta con compiti SAR. 
Inoltre, come rappresentanza dell'industria aeronautica italiana, e' intervenuta all'airshow Tecnam che ha esposto in mostra statica tre velivoli :  un P-92JS, un P-2000JF ed un P-2206T.


Interessante la presenza inglese, intervenuta con due Tucano, due Hawk e due Tornado, cosi' come quella tedesca, presente all'airshow con due Tornado IDS ed un P-3C Orion ed infine quella svizzera con un bellissimo F-18 e cecoslovacca che ha esordito con una coppia di L-39 Albatros.





I gioielli piu' apprezzati della manifestazione, e che come si sul dire "valgono il vosto del biglietto" sono stati il nuovo AW-139 della Forza Aerea Maltese, per altro fresco di consegna, il leggendario Piaggio P-166 I-FENI e la componente egiziana che oltre ad un bellissimo C-130H in uno stato d'uso indiscutibilmente piuttosto vissuto, ha esposto in statica un velivolo addestratore biposto a getto di costruzione cinese, K8-E Karakorum.













Tra acrobazie, display e qualche momento di pausa per lasciare spazio al traffico di linea in arrivo e in partenza dallo scalo di Luqa, un insolito visitarore ha ulteriormente esaltato il grande pubblico: si tratta di uno spettacolare Gulftream G550 AEW israeliano che in transito da Malta non e' stato certo risparmiato agli obbiettivi dei tanti spotters che lo hanno fotografato da ogni angolazione.















































Ringraziamenti all'organizzazione della manifestazione e alla Forza Aerea maltese che oltre all'ospitalita' ha regalato momenti di grande emozione.






 Appuntamento quindi, alla prossima edizione del 2015...mi raccomando non mancate !



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.