"Addio mio caro Pelican"...L'Aeronautica Militare saluta il leggendario Sikorsky HH-3F con una cerimonia svolta a Pratica di Mare



di Valerio Perondi e Francesco Palla.

Con circa 185.000 ore di volo e con oltre 7mila vite umane salvate, l’elicottero Sikorsky HH-3F "Pelican" dell’Aeronautica Militare conclude ufficialmente la sua lunga carriera operativa al servizio del 15° Stormo.
Un pezzo di storia dell'Aeronautica Militare va in pensione dopo 37 lunghi anni di onorato servizio.

Photo Copyright: Francesco Palla - Aviation Air Routes.net - 
Lo storico evento e’ stato celebrato lo scorso 26 settembre sull'aeroporto militare di Pratica di Mare, nell'ambito di una ristretta cerimonia di "Phase out", alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Pasquale Preziosa.
"Oggi celebriamo l'HH-3F e celebriamo tutti coloro che hanno avuto parte attiva per la vita di questa macchina eccezionale",  così il Generale S.A. Pasquale Preziosa ha dato apertura della cerimonia, dando subito risalto al grande contributo che questo leggendario elicottero ha dato all'Aeronautica Militare.


Il Generale Preziosa ha quindi sottolineato l'importanza degli aeromobili che sono e saranno chiamati a sostituire il leggendario elicottero, ricostruendo l'avvicendamento e i ruoli delle nuove macchine: "L'HH-3F ha posto le basi per lo sviluppo del SAR. I nuovi HH139 mettono la tecnologia più recente al servizio dell'Aeronautica Militare, mentre gli HH101 andranno ad ereditare il ruolo della versione B dell'HH-3F. Sono fiero di aver visto la lunga carriera operativa dell'HH-3F nell'Aeronautica".

Entrato in servizio nel 1977 con il 15 Stormo che nell'agosto di quello stesso anno ricevette i primi due esemplari di un lotto di acquisto che ne prevedeva 35, l'HH-3F si e' subito distinto per le sue capcita' al quanto innovative, rispetto alle macchine ad ala rotante fino ad allora utilizzate, per dimensioni, strumentazione e prestazioni.

Capace di operare ognitempo sia in ambiente terrestre che marino e di essere in grado di trasportare sino a 25 passeggeri, il "Pellicano", cosi' affettuosamente battezzato dagli equipaggi, e' stato da subito protagonista infiscusso di molti eventi che hanno colpito il nostro paese dagli anni '80 ad oggi.


Photo Copyright: Valerio Perondi Slide Collection - Aviation Air Routes.net - 

Il suo prezioso contributo e' stato determinante per le operazioni di soccorso svolte nel 1980 a favore della popolazione terremotata di Campania e Basilicata,  durante l'alluvione del Grossetano  nel 1983 , la ricerca della nave "Tito Campanella" in acque territoriali estere, non che' il supporto alle operazioni volte alla liberazione degli ostaggi a bordo della nave Achille Lauro.


Photo Copyright: Valerio Perondi Slide Collection
Un secondo lotto di acquisto per ulteriori 15 esemplari avvenuto nei primi anni '90, ha permesso il perfezionamento della macchina nel ruolo CSAR - Combat Search and Resque -  aprendo di fatto un nuovo capitolo di storia per il 15 Stormo che si trova di fronte a dover condurre impieghi di rilievo nei teatri operatvi internazionali.
E' la volta dell'operazione Peace Keeping e Peace Enforcement in Sonalia nel dicembre del 1982 a supporto del contingente "Ibis" nell'ambito dell'operazione "Restore Hope" , in cui gli HH-3F italiani hanno svolto un'attivita' operativa che si riassume in 789 missioni e circa 820 ore di volo svolte.


Photo Copyright: Valerio Perondi - Aviation Air Routes.net - 
Nel 1994 il leggendario elicottero e' di nuovo protagonista di grandi imprese di soccorso a favore della popolazione sul territorio nazionale per l'alluvione di Alessandria, dove in quattro ore intense di attivita' gli equipaggi del 15 Stormo riuscirono a portare in salvo ben 55 persone rifugiati sui tetti delle case; stesse operazioni ripetute nel 1998 in occasione dell'alluvione di Sarno e Quindici dove furono messe in salvo 160 persone.
Oltre all'avaquazione dell'isola di Lipari per l'eruzione del vulcano Stromboli, l'HH-3F e' di nuovo protagonista dell'operazione "Alba 2" in Albania ed "Arcobaleno" (1997/1999), dove furono svolte 447 ore di volo portando in salvo 100 persone.


Photo Copyright: Valerio Perondi- Aviation Air Routes.net - 
Le capacita' tattico operative del "pellicano" si sono dimostrate assai preziose anche nel ruolo di intercettore, capacita' questa seppur strettamente correlata alle potenzialita' di un moderno caccia, svolta dall'HH-3F in modo eccellente soprattutto per le minacce provenienti da velivoli dalle limitate prestazioni, in gergo contraddistinti come "Slow moovers".

Questo tipo di missioni sono state svolte soprattutto in occasioni di grandi eventi come il G8 di Genova e de L'Aquila, nel corso dell'incontro per la firma dell'accordo NATO-Russia a Pratica di Mare, le esequie di Papa Giovanni Paolo II e la Conferenza Libanese a Roma.


Photo Copyright: Francesco Palla - Aviation Air Routes.net - 

Significativo, e' stato poi l'apporto alla missione internazionale in teatro operativo in Iraq con "Antica Babilonia" (2003-2006) , non che alle operazioni di soccorso per il terremoto dell'Abruzzo nel 2009, dell'alluvione di Messina, Modena e Grosseto per concludere con quelle calamita' naturali che  hanno gravemente colpito la Liguria e la Sardegna.


Photo Copyright: Santo Cucè - Aviation Air Routes.net - 
Photo Copyright: Santo Cucè - Aviation Air Routes.net - 
Photo Copyright: Gianni Chicca- Aviation Air Routes.net - 
Trentasette anni di intenso e glorioso servizio durante i quali il "Pellicano", ha dato ampia dimostrazione di grande affidabilita' e di grandi potenzialita'; 

elementi questi evidenziati anche dal Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare nel corso della cerimonia, a cui si unisce il ricordo ai caduti nell'unico incidente aereo occorso ad un HH-3F sul cielo di Francia nell'ottbre 2008 che non vanno certamente dimenticati, nonche gli innumerevoli interventi per ricerche e soccorso in campo nazionale per aiutare migliaia nostri connazionali.


Photo Copyright: Andrea Buzzacchi - Aviation Air Routes.net -

http://www.aviationairroutes.net/_NMore_Details.php?pid=37734&db=1
La cerimonia di "phase out", seppur svolta in modo ristretto è stata molto sentita ed apprezzata non solo per la partecipazione di Autorità militari, ma dal personale in servizio ed in congedo appartenente al 15° Stormo dell'Aeronautica Militare.
Photo Copyright: Federico Marchesi - Aviation Air Routes.net -

http://www.aviationairroutes.net/_NMore_Details.php?pid=4907&db=1


Photo Copyright: Valerio Perondi - Aviation Air Routes.net - 

http://www.aviationairroutes.net/_NMore_Details.php?pid=26013&db=1

La conclusione dell’intervento del Capo di SMA la voce di Francesco Sgrenci, si è levata ad urlare, in onore dell’elicottero, il grido del Mammajut, urlato da coloro che lo hanno nel cuore e lo hanno apprezzato da tutti gli astanti, Capo di SMA in primis, che lo hanno applaudito. la splendida cornice venutasi a creare all'interno dell'hangar ha suggellato  il passaggio di consegne in volo fra l’HH3F e l’HH139.



Photo Copyright: Santo Cucè - Aviation Air Routes.net -




Photo Copyright: Francesco Palla - Aviation Air Routes.net - 

Rientrato al parcheggio l’HH3F ha fatto da scenario alle numerose fotografie di rito che sono state scattate a raffica, grazie anche alla bellissima giornata di sole che la sorte ci ha regalato. 



Photo Copyright: Valerio Perondi - Aviation Air Routes.net - 

Photo Copyright: Francesco Palla - Aviation Air Routes.net - 


Photo Copyright: Valerio Perondi - Aviation Air Routes.net - 

Photo Copyright: Valerio Perondi - Aviation Air Routes.net - 


Si ringrazia lo Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, il Comando del 15° Stormo per le autorizzazioni concesse e la gentile collaborazione e l'amico e collaboratore Come.te Santo Cucè per il materiale fotografico concesso.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.