sabato 29 agosto 2015

BRITISH AIRWAYS: St. Josè prima destinazione del nuovo B.787-9

Dal prossimo 4 maggio 2016, British Airways avvierà un nuovo servizio tra  l'aeroporto internazionale di San Jose e Londra Heathrow. Questo segna il primo servizio non-stop regolarmente servito dal  Regno Unito alla città di San Jose. 
British Airways intende servire questa destinazione con il nuovo aereo della flotta,  per l'esattezza il Boeing 787-9 Dreamliner, dotato della cabina di nuova concezione recentemente introdotta dalla compagnia aerea. 

San Jose sarà la quarta città californiana servita da British Airways dopo Los Angeles, San Francisco e San Diego. A
All'inizio di quest'anno British Airways ha introdotto ll' Airbus A380 su San Francisco, fornendo ai suoi clienti il massimo comfort, uno spazio più ampio di seduta e maggiore benessere per il loro viaggio. 
Il  volo BA279 toccherà  San Jose per la prima volta alle 18:05 del 4 maggio 2016 e BA278 partirà San Jose alle 20:00 della sera stessa, arrivando a Londra Heathrow Terminal 5 alle 02:05 del giorno successivo. La compagnia aerea 787-9 Dreamliner ospiterà otto clienti nel nuovo First Class, 42 posti in Club World, 39 in World Traveller Plus e 127 in World Traveller. 

Il 787-9, il primo dei quali dovrebbe essere consegnato a British Airways nel mese di settembre, è di 20 piedi più a lungo del suo predecessore 787-8, così oltre ad offrire World Traveller (economy), World Traveller Plus (premium economy) e Club World (business class), c'è anche spazio per una nuova cabina di prima classe . 

giovedì 27 agosto 2015

WEST JET acquisisce il primo Boeing 767-300ER

WestJet), inaugura da oggi 27 agosto,  una nuova era della sua storia con l'arrivo 
del primo dei quattro Boeing 767-300 ER, che consentiranno alla compagnia aerea di  iniziare i servizi  non-stop dal Canada verso l'Europa e in altre regioni del mondo.
I nuovi collegamenti operati con i wide-body avranno inizio dai primi di settembre. 
Dipinto con un nuovo logo in verde acqua e blu acero con foglia a tema , livrea questa che apparirà anche sugli altri aerei della flotta WestJet, il Boeing  767 ospiterà a bordo 262 passeggeri  ed avrà un'autonomia di circa 11 ore di volo. 
L'aereo è configurato con  cabina Plus, con 24 posti a sedere 24  ed un'economy con 238 posti; entro la prossima primavera tutti e quattro i 767 saranno dotati di WestJet Connect, il nuovo sistema di connettività e intrattenimento wireless in volo della compagnia aerea.

I quattro aerei arriveranno separatamente nei prossimi otto mesi. Quello consegnato oggi, inizierà il servizio nel mese di settembre ed opererà i voli tra Toronto e Calgary. 
Con l'arrivo degli  altri due esemplari entro la fine di questo autunno, i 767 voleranno da Alberta alle Hawaii e tra Toronto e Montego Bay -  Giamaica  - a partire dal mese di dicembre. 
Il quarto e ultimo aereo arriverà la prossima primavera appena prima del lancio del nuovo servizio di WestJet a Londra (Gatwick) maggio 2016.

BOEING completa configurazione del nuovo 777-X

Boeing ha annunciato l'avvenuto completamento della firm configuration per il 777-9, il primo membro della famiglia 777X che sarà sviluppato. Il Boeing 777X team ha raggiunto questo importante traguardo dopo aver lavorato a stretto contatto con le compagnie aeree clienti e con i fornitori chiave, per ottimizzare la configurazione del nuovo aereo. 

La famiglia 777X include il 777-8 e 777-9, entrambi progettati per rispondere alle esigenze del mercato e alle preferenze dei clienti. “E’ bello vedere le compagnie aeree e i team industriali a fianco a noi, mentre raggiungiamo questo importante traguardo”, ha dichiarato Bob Feldmann, vice president and general manager of the 777X program, Boeing Commercial Airplanes. “Il team ha seguito un processo disciplinato per completare tutti i requisiti previsti in questa fase del programma”.

La firm configuration segna il completamento degli studi di configurazione necessari per perfezionare le capacità del velivolo e il design di base. I risultati dei test in galleria del vento, le performance aerodinamiche e i carichi strutturali sono valutati per garantire che l’aereo soddisfi i requisiti. Questo permette al team 777X di iniziare la progettazione dettagliata delle parti e dei sistemi dell’aeroplano. Quando i disegni dettagliati sono completati e rilasciati può iniziare la produzione.

“Il programma è giusto dove vogliamo che sia”, ha aggiunto Feldmann. “L’ aereo e i sistemi di produzione sono sulla buona strada e nei tempi previsti, e rimaniamo focalizzati sul raggiungimento dei nostri impegni per i nostri clienti”.

Il programma 777X ha ricevuto ordini e impegni per 320 aerei da sei clienti in tutto il mondo. La produzione è previsto che inizierà nel 2017, con la prima consegna nel 2020.

mercoledì 26 agosto 2015

KOREAN AIR riceve il primo Boeing 747-8 Intercontinental

Boeing e Korean Air hanno celebrato la consegna del primo 747-8 Intercontinental della compagnia aerea. E’ il primo di 10 747-8 passeggeri che il vettore ha in ordine. “Questo nuovo aeromobile offre una migliore economia nei consumi”, ha dichiarato Walter Cho, Executive Vice President e Chief Marketing Officer, Korean Air. “Questo è importante per una compagnia aerea globale come la nostra, e supporta il nostro obiettivo di costruire e gestire una flotta di prima classe di aerei di classe mondiale”. Con questa consegna Korean Air diventa la prima compagnia aerea al mondo ad operare entrambe le versioni, passeggeri e cargo, del 747-8. Korean Air opera attualmente sette 747-8 Freighter.

“Korean Air è un apprezzato cliente Boeing da più di 40 anni e siamo onorati di celebrare un altro traguardo con la consegna del loro primo 747-8 Intercontinental”, ha detto Ray Conner, presidente e CEO di Boeing Commercial Airplanes. “Come una delle poche compagnie aeree che hanno operato quasi tutti i modelli della famiglia 747, siamo entusiasti che Korean Air sta proseguendo la tradizione con il nostro nuovo 747-8 Intercontinental. Sono fiducioso che il 747-8 continuerà a svolgere un importante ruolo nel successo a lungo termine di Korean Air”.

La compagnia di bandiera della Corea opera attualmente con una flotta di 87 aerei Boeing passeggeri che comprende 737, 747 e 777. La compagnia opera anche una flotta cargo all-Boeing di 28 747-400, 747-8 e 777 Freighter.

Il nuovo aereo di Korean Air è configurato con 368 posti a sedere e presenta la nuova First Class Kosmo Suite 2.0, che include una porta scorrevole e altre soluzioni per fornire ulteriore privacy ai passeggeri. Le suite sono inoltre dotate di sistemi IFE aggiornati, con grandi monitor ad alta definizione da 24 pollici e nuovi telecomandi touch palmari. La Business Class Prestige Suite sarà caratterizzata da sedute sfalzate e pannelli per la privacy, con touch screen ad alta definizione da 18 pollici.

Korean Air Aerospace Division è un partner chiave di Boeing su entrambi i programmi 747-8 e 787, fornendo i caratteristici wing-tips per entrambi i modelli. E’ anche uno dei due fornitori che producono le nuove Advanced Technology (AT) Winglet per il 737 MAX.

Korean Air, con una flotta di 161 aerei, è una delle prime 20 compagnie aeree del mondo, e opera più di 430 voli al giorno, veso 128 città in 45 paesi. Si tratta di uno dei membri fondatori dell’alleanza SkyTeam, che insieme con i suoi 20 membri offre ai suoi 612 milioni di passeggeri all’anno un network globale con 16.000 voli giornalieri che coprono 1.052 destinazioni in 177 paesi.

EUROWINGS Europe, apre le candidature per il nuovo cockpit staff

Eurowings Europe apre le sue posizioni riguardanti nuovo cockpit staff a candidati esterni a partire da oggi. Le aperture sono state pubblicate all’interno di Lufthansa Group dall’ 11 agosto, con un numero abbondante di candidati. 

Numerose applicazioni interne sono state ricevute dai piloti che lavorano per le compagnie aeree del Gruppo Lufthansa, così come da piloti in fase di training alla Lufthansa flight school a Brema. 
Il numero di applicazioni interne per primi ufficiali ha già incontrato le esigenze esistenti per il primo anno, mentre la domanda di personale aggiuntivo con diverse date di inizio rimane forte. Come previsto il processo di reclutamento interno continua funzionare in parallelo a quello esterno. La preferenza continuerà ad essere data ai candidati interni.

“Siamo lieti che la nostra offerta interna è stata accolta con tale risposta entusiasta fin dall’inizio. In realtà ora siamo fiduciosi che potremo riempire i posti vacanti con piloti altamente qualificati”, ha commentato Karl Ulrich Garnadt, Member of the Executive Board of Deutsche Lufthansa AG and Chairman of the Board at Lufthansa Passage.

Fondata in Austria, Eurowings Europe offre ai nuovi piloti opportunità di carriera interessanti e pacchetti di compensazione competitivi. I candidati selezionati opereranno su Airbus A320. A partire da marzo 2016 Eurowings Europe recluterà circa dodici nuovi piloti al mese. Con una rapida espansione delle sue operazioni di volo, la nuova Eurowings punta a diventare il terzo vettore low-cost più grande d’Europa.
Le domande possono essere presentate sull’ Eurowings Europe career site: www.career.aero/eurowings/.

AERONAUTICA MILITARE: qualificato il primo istruttore del 15° Stormo sul nuovo HH-101


​Giovedì 13 agosto scorso, il Maggiore Verner R., Istruttore Pilota del CAE (Centro Addestramento Equipaggi) del 15° Stormo, ha acquisito l’abilitazione sul nuovo elicottero HH-101 “CAESAR” concludendo a Cervia l’iter addestrativo iniziato a Yeovil (UK) presso una delle sedi della Ditta AgustaWestland.

Il pilota, già istruttore su elicottero HH-3F, ha potuto mettere a frutto l’esperienza maturata su altri aeromobili di categoria medio-pesante ambientandosi velocemente sulla nuova macchina e potendo apprezzare le eccellenti prestazioni della stessa, l’avanzatissima avionica e le notevoli dotazioni capacitive.

Il Maggiore, nel corso degli ultimi anni, ha partecipato attivamente alle fasi di sviluppo del nuovo aeromobile potendo così apprezzare il concretizzarsi di un programma estremamente avanzato, complesso ed ambizioso.
L’HH-101 consentirà alla Forza Armata di poter esprimere, con ancor maggiore efficacia, capacità di altissimo livello nel settore dell'ala rotante con particolare riferimento al Supporto Aereo alle Operazioni Speciali (SAOS) ed al Personnel Recovery (PR).

(comunicato stampa A.M.I.)

AERONAUTICA MILITARE: presentata la manifestazione aerea per il 55° anniversario della PAN


​Lo scorso 25 agosto 2015, è stata inaugurata, alla presenza del Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e del Generale di Squadra Aerea Maurizio Lodovisi, Comandante della Squadra Aerea, la nuova area museale delle Frecce Tricolori realizzata all'interno dell'aeroporto militare di Rivolto (Udine) grazie alla collaborazione tra l'Aeronautica Militare e la Regione autonoma Friuli Venezia-Giulia. 

La nuova infrastruttura, che ospita una mostra fotografica accompagnando i visitatori attraverso un percorso storico, sarà utilizzata proprio per ospitare i numerosi visitatori che annualmente raggiungono la base di Rivolto, sia con i gruppi organizzati che nell'ambito dell'iniziativa "Live Frecce Tricolori" condotta in sinergia con l'Agenzia Turismo FVG.
Nella circostanza è stata presentata ufficialmente ai media la manifestazione aerea che l'Aeronautica Militare organizza il 5 e 6 settembre in occasione del 55° Anniversario della Pattuglia Acrobatica Nazionale e 11° Raduno piloti pattuglie acrobatiche. Nove pattuglie acrobatiche straniere - Arabia Saudita, Austria, Belgio, Finlandia, Francia, Giordania, Olanda, Polonia, Svizzera e Turchia - due team civili, dimostrazioni di oltre cento velivoli tra caccia, da trasporto ed elicotteri, diverse formazioni civili e numerosi velivoli storici. Questi i numeri di un air-show unico, organizzato con la collaborazione e il supporto fondamentale di Istituzioni regionali e locali e di numerosi sponsor.

"Aspettiamo sulla nostra base oltre 400 mila persone", ha dichiarato il Comandante delle Frecce Tricolori, Tenente colonnello Jan Slangen. "Una due giorni dedicata al volo acrobatico e all'Aeronautica Militare, che presenterà al pubblico i suoi velivoli di caccia, da trasporto ed elicotteri, oltre ovviamente all'esibizione dei dieci MB339 della Pattuglia Acrobatica Nazionale"
Nelle due giornate di manifestazione – sostanzialmente uguali nel programma di volo e ad ingresso gratuito - il pubblico potrà anche assistere a dimostrazioni di capacità operative del personale e dei velivoli dell'Aeronautica Militare. Saranno dodici le aree tematiche previste all'interno della zona mostra statica: dallo Spazio, la naturale estensione dell'ambiente operativo AM, alla difesa aerea missilistica integrata, a capacità di eccellenza come il trasporto sanitario di urgenza e di pazienti bio-contaminati, o il servizio meteorologico, la logistica di proiezione. Non mancheranno, ovviamente, percorsi dedicati alla storia della Forza Armata, della Pattuglia Acrobatica Nazionale, e un settore dedicato alla formazione, all'addestramento e al mondo dei simulatori di volo.

"La manifestazione aerea" – ha spiegato il Generale Lodovisi - "costituisce una preziosa opportunità per addestrare e verificare la capacità del personale dell'Aeronautica Militare di schierare in tempi brevi sullo stesso aeroporto un alto numero di velivoli e a pianificare e condurre operazioni aeree complesse che coinvolgono anche personale e assetti aerei di altre nazioni. L'Aeronautica Militare ha l'ambizione di fare questo e allo stesso tempo mettere in mostra e a disposizione del cittadino tutte quelle capacità che per loro natura nascono per scopi militari ma che in realtà possono tradursi anche in servizi per la collettività, come ad esempio la meteorologia, la ricerca e soccorso o il trasporto di pazienti altamente infettivi".

Numerose le iniziative collegate alla manifestazione aerea, prima fra tutte la partnership solidale con Unicef, siglata formalmente in occasione della conferenza stampa odierna dal Gen. Lodovisi e dal Presidente di Unicef Italia, Dott. Giacomo Guerrera. La collaborazione – che ha radici profonde ed è riconducibile ai comuni valori ed attenzioni che le due istituzioni hanno nei confronti dei più piccoli e di chi ha bisogno di protezione - mira a promuovere i diritti dei bambini e contribuire al miglioramento delle loro condizioni di vita e a raccogliere fondi da devolvere a progetti in favore dell'infanzia. La partnership con UNICEF, condivisa dal Ministero della Difesa, è la sintesi delle attenzioni che le Forze Armate rivolgono quotidianamente, in patria e in area di operazioni, alle fasce più deboli della popolazione e, nella fattispecie, è finalizzata alla raccolta di fondi per il sostegno dei bambini del Nepal.

Altra iniziativa collegata all'evento, la realizzazione di due annulli filatelici in collaborazione con Poste Italiane, da apporre su una speciale cartolina dedicata alla manifestazione. Il ricavato, al netto dei costi di realizzazione, sarà devoluto all'Opera Nazionale per i Figli degli Aviatori, sodalizio che sostiene negli studi gli orfani del personale dell'Aeronautica Militare.

(comunicato stampa A.M.I)

martedì 25 agosto 2015

PRATT & WHITNEY consegna ad IRKUT CORPORATION, il primo propulsore "purepower"

Pratt & Whitney ha consegnato il primo motore PurePower PW1400G-JM a Irkut Corporation. Il nuovo motore  è stato assemblato e testato presso il Pratt & Whitney West Palm Beach Engine Center situato in Florida, prima di essere spedito a Irkutsk, in Russia.
La nuova tecnologia è stata ottimizzata per l’installazione sulla famiglia di aeromobili MC-21 di Irkut, ed  è la prova dei punti di forza della tecnologia Geared Turbofan (GTF), con la sua adattabilità e versatilità. "Siamo entusiasti di fornire il primo motore PurePower a Irkut, come del fatto che la famiglia di motori continua a mostrare livelli senza precedenti di prestazioni”, ha dichiarato Jill Albertelli, vice president, NGPF-30K programs.

“Siamo stati in grado di conformare questo motore per soddisfare le esigenze e le aspettative dei nostri clienti, per fornire numerosi vantaggi operativi. Il motore accoppiato con i velivoli MC-21 di Irkut offrirà ai clienti delle compagnie aeree una drastica riduzione del consumo di carburante, delle emissioni e del rumore rispetto agli aerei oggi in servizio”. 

Il motore PW1400G-JM prosegue i rigorosi test, la certificazione è prevista entro la fine dell’anno. La famiglia di motori PurePower ha completato più di 36.000 cicli e 20.000 ore di test, tra cui 6.000 ore di flight test.

EMIRATES annuncia il secondo volo giornaliero per Francoforte

Emirates ha annunciato un secondo servizio giornaliero con A380 verso Francoforte, con l’aggiunta di 1.155 posti disponibili ogni settimana sulla rotta, di cui 280 in First Class e Business Class. 
A far data dal 1° gennaio 2016 i voli Emirates EK47 / 48, attualmente operati con un Boeing 777-300ER, saranno svolti con il nuovo "gigante" A380. 
Il primo servizio con A380 tra Francoforte e Dubai è partito nel di settembre 2014, da allora oltre 280.000 passeggeri hanno viaggiato con Emirates su questa rotta.

Giorgio Parolini - MSG/AAR.NET- 
“Il nostro servizio quitidiano con A380 verso Francoforte ha dimostrato di essere molto popolare e siamo felici che la domanda è stata così forte che abbiamo bisogno di aumentare la capacità sulla rotta. Infatti, i nostri quattro gateways in Germania stanno andando molto bene, 3 dei quali hanno un servizio con A380 quotidiano o con due voli al giorno. Se l’opportunità lo richiederà, Emirates sarebbe pronta a volare verso città aggiuntive che sono attualmente poco servite, offrendo più scelte per i viaggiatori”, ha commentato Hubert Frach, Emirates Divisional Senior Vice President, Commercial Operations West. “I nostri clienti amano l’A380 e l’aggiunta di un secondo volo verso Francoforte rafforzerà ulteriormente l’esperienza di viaggio su tale rotta e fornirà maggiori connessioni interamente con A380 in tutto il mondo attraverso il nostro hub di Dubai”, ha aggiunto Frach.

“Siamo soddisfatti che Emirates ha deciso di operare un secondo volo giornaliero con A380 verso Francoforte. Esso mostra un chiaro impegno di Emirates e sottolinea l’attrattiva dell’aeroporto di Francoforte”, ha detto il Dr. Stefan Schulte, Chairman of the Executive Board of Fraport AG.

HOP! Air France lancia una nuova promo per volare in inverno


HOP! Air France annuncia una nuova promozione per volare il prossimo inverno in Francia e in Europa a prezzi davvero competitivi: un’unica tariffa di soli 39 euro (solo andata, tasse incluse), per raggiungere alcune destinazioni coperte dal network di collegamenti della Compagnia regionale francese. 

Simone Vanini  - AAR.NET - 
L’offerta è valida su tutte le prenotazioni effettuate da oggi, martedì 25 e fino al 31 agosto 2015, per partenze tra il 3 novembre 2015 e il 31 marzo 2016 (escluso il periodo delle vacanze scolastiche di Natale). La promozione può essere applicata su alcune tratte della rete HOP! Air France in partenza dall’Italia come, ad esempio:

• Bologna - Lione
• Milano - Lione e Milano - Nantes
• Roma - Lione
• Venezia - Lione


Per beneficiare della promozione i passeggeri possono effettuare le prenotazioni sui siti www.hop.com/it e www.airfrance.it, chiamare il call center HOP! al numero +33 (0)1 72 95 33 33, o il call center Air France al numero +33 (0)892 702 654, utilizzare i canali di vendita Air France o recarsi in agenzia di viaggi. Tariffe soggette a condizioni e disponibilità. Biglietti non rimborsabili. Maggiori informazioni sul sito www.hop.com/it.

lunedì 24 agosto 2015

Sriwijaya Air prende in consegna i primi due aerei Boeing 737-900 ER

Sriwijaya Air, compagnia aerea indonesiana con base a Jakarta, lo scorso 20 agosto ha celebrato la consegna di due nuovi Next-Generation 737-900 ER (Extended Range) . 

Si tratta dei velivoli codificati PK-CMO e PK-CMP, che andranno ad affiancare gli altri aerei della flotta "all boineg" composta da velivoli 737 serie 300, 400 ed 800 NG. 

Questo è il primo "all-new" per Sriwijaya Air, oggi terzo operatore in Indonesia che offre voli per varie destinazioni indonesiane ed altre internazionali.

La compagnia aerea è classificata da Civil Aviation Authority come categoria 1 tra le altre operative in indonesia, il massimo grado di classificazione che può essere attribuito per la sicurezza operativa.

NOK AIR riceve il primo Boeing 737-800 acquistato direttamente dal vettore

Boeing ed il vettore aereo asiatico Nok Air,  hanno celebrato la consegna del primo aereo acquistato dirattamente dalla compagnia aerea. Si tratta di un Boeing 737-800, per l'esattezza uno della serie 88L codificato HS-DBT, (msn 61293). 

Questo velivolo segna di fatto la consegna del primo di sette aerei Next-Generation ordinati alla casa produttrice di Seattle da Nok Air .
Con base a Bangkok, Nok Air è da considerarsi una della maggiori compagnie aeree low cost della Thailandia e dall'hub principale di Don Muenag, sviluppa un network di 30 rotte nazionali ed internazionali.
"Nok", ossia "uccello" in tailandese, è simbolo di libertà e di simpatia. Il colore giallo, utilizzato dalla compagnia, nella cultura locale è sinonimo di calore ed amicizia. Per richiamare il nome, le parti anteriori degli aerei sono state dipinte in modo tale da rappresentare il becco di un uccello.

sabato 22 agosto 2015

AIRBUS: iniziata la fase di assemblaggio delle ali del nuovo A350-1000

E’ iniziata la fase di assemblaggio delle ali del primo Airbus A350-1000 presso il sito di Broughton, nel Galles. 

La lunghezza delle ali dell’A350-1000 è uguale a quella dell’A350-900, che è già operativo, ma il 90% dei componenti è stato cambiato. Inoltre, i trailing edge sono stati ampliati, per rispondere all’incremento di carico e di autonomia dell’aeromobile. 

Le ali dell’A350 XWB, che misurano 32 metri di lunghezza per 6 di altezza, sono le componenti singole più grandi costituite da materiali compositi in fibra di carbonio attualmente utilizzati nell’aviazione civile. Le ali sono progettate e sviluppate presso lo stabilimento Airbus di Filton, vicino a Bristol, dove vengono progettati e testati anche altri sistemi, compresi quelli relativi al carburante e il carrello d’atterraggio.

INDIGO ordina 250 velivoli della famiglia Airbus A320 NEO

La più grande compagnia aerea nazionale indiana per quota di mercato, IndiGo, ha festeggiato il suo nono compleanno con l’ordine di 250 velivoli della famiglia A320neo. 

XFWSPOT / AAR.NET
Aditya Ghosh, presidente di IndiGo, ha detto: “Questo nuovo ordine ribadisce ulteriormente l’impegno di IndiGo per lo sviluppo a lungo termine del trasporto aereo a prezzi accessibili in India e all’estero. L’efficienza nei consumi del velivolo A320neo ci consentirà di continuare a mantenere le nostre tariffe basse, un servizio senza problemi a più clienti e verso altri mercati e creerà maggiori opportunità di lavoro e crescita. Il team di IndiGo è più eccitato ed entusiasta che mai nell’annunciare questa nuova fase della nostra crescita per molti anni a venire”.
IndiGo ha ordinato nel 2005 100 A320 che sono stati tutti ormai consegnati. Nel 2011 IndiGo è diventato il primo operatore indiano a impegnarsi per l’A320neo, portando il loro totale a 280 aeromobili Airbus. Con l’annuncio odierno, IndiGo ha ordinato 530 aeromobili della Famiglia A320 .

“Ci riempie di orgoglio che IndiGo, la più grande compagnia aerea in India e uno dei primi clienti di lancio per l’A320neo, torni a ordinare questo benchmark aircraft. Questo ordine conferma la Famiglia A320 come l’aereo di scelta nei mercati in crescita e più dinamici dell’aviazione. Ringraziamo IndiGo e i suoi co-fondatori, Rakesh Gangwal e Rahul Bhatia, per il loro voto enorme di fiducia”, ha dichiarato John Leahy, Airbus Chief Operating Officer Customers.

Con questo ordine il portafoglio ordini dell’ A320neo si porta ad oltre 4100 velivoli.

QANTAS sceglie il Boeing 787-9 Dreamliner

Qantas, la compagnia aerea di bandiera australiana, ha annunciato la sua intenzione di acquistare otto 787-9 Dreamliner.

“Siamo onorati che Qantas ha scelto il 787 per il suo piano di rinnovamento della flotta e per sviluppare il nostro rapporto di lunga data”, ha dichiarato Dinesh Keskar, senior vice president, Asia Pacific & India Sales, Boeing Commercial Airplanes. “Il Dreamliner è perfetto per la nuova flotta di lungo raggio Qantas, fornendo loro economia, flessibilità e capacità”. Una volta finalizzato, l’ordine verrà visualizzato sul sito ordini e consegne di Boeing.

Boeing ha inoltre annunciato che Sriwijaya Air ha celebrato la consegna di due nuovi 737-900ER (Extended Range) Next-Generation. Questi aerei rappresentano la prima all-new airplane delivery per Sriwijaya Air, terzo vettore in Indonesia come grandezza. Inoltre, Boeing e Nok Air hanno celebrato la consegna del primo 737-800 Next-Generation direttamente acquistato. E’ la prima consegna di sette velivoli dello stesso tipo che la compagnia ha in ordine con Boeing.

venerdì 21 agosto 2015

ALITALIA: atterraggio di emergenza a Napoli per il volo AZ-2016

Lo scorso 19 agosto, un volo Roma-Milano, a causa del temporale e della grandine che è abbattuto sulla capitale, è stato costretto ad un atterraggio di emergenza a Napoli-Capodichino.
Un atterraggio di emergenza eseguito perfettamente, anche se inevitabile è stato il forte spavento per i 111 passeggeri a bordo. 

Tutto bene grazie all'equipaggio :
"Il volo AZ2016 Roma-Milano Linate, subito dopo il decollo da Fiumicino, ha attraversato una straordinaria e violenta grandinata. I piloti hanno così deciso di dirigersi verso l'aeroporto di Napoli dove, grazie alla professionalità dell'equipaggio e all'ottimo stato di manutenzione del velivolo, è atterrato regolarmente e senza disagi per i passeggeri". 
Così l' Alitalia interpellata sull'episodio. "I 110 passeggeri a bordo - spiega la compagnia - sono stati assistiti dal personale Alitalia a Napoli e sono partiti per Milano con il primo volo diretto disponibile".

L’aeromobile, per l'esattezza un Airbus A319 I-BIML battezzato Isola della Maddalena,  colpito dalla grandine e da un fulmine, è stato messo nell’hangar di Atitech per le verifiche e le riparazioni. 

Nessun problema per i passeggeri, che tuttavia si sono presi una gran paura e hanno raccontato di chicchi di grandine della grandezza di palline da tennis, di uno scossone e di un breve momento di spavento seguito dalle rassicurazioni da parte del personale dell’aereo.
Dei 111 che da Roma erano diretti a Milano, in 22 hanno preferito, invece, rientrare a Roma con un bus messo loro a disposizione. A Roma sono stati numerosi gli interventi dei vigili del fuoco e della protezione civile per rami caduti, tombini intasati e strade allagate.

EUROWINGS: pronta per il lancio dei voli a lungo raggio

La nuova Eurowings è pronta per il lancio dei suoi servizi a lungo raggio, dal costo estremamente interessante. Tre mesi prima di questi voli, verso Caraibi, Thailandia e Dubai, Lufthansa riporta promettenti livelli di prenotazione. “Come conferma la domanda dei clienti, ciò che stiamo offrendo è un prodotto di lungo raggio altamente attraente”, afferma Karl Ulrich Garnadt, Member of the Executive Board of Deutsche Lufthansa AG and CEO of Lufthansa German Airline. “La nostra strategia di offrire il nostro marchio Eurowings, che si rivolge in particolare a turisti sensibili al prezzo, risponde ad un’esigenza di mercato. E la nostra decisione di avviare queste operazioni a Colonia e nella regione Nord Reno-Westfalia si è dimostrata prudente”.

Paul Quinn - AAR.NET - 
Eurowings sta offrendo una serie di tariffe particolarmente basse per lanciare i suoi nuovi servizi, come Colonia / Bonn - Dubai per un minimo di euro 99,99. Ulteriori destinazioni iniziali a lungo raggio comprendono Bangkok e Phuket in Thailandia e più punti nei Caraibi, come Varadero a Cuba e Punta Cana nella Repubblica Dominicana.

I nuovi servizi intercontinentali saranno effettuati con aeromobili Airbus A330-200. I primi due velivoli sono già in fase di preparazione, per entrare in servizio all’inizio di novembre. La flotta a lungo raggio Eurowings sarà poi gradualmente estesa a sette Airbus A330.

La nuova Eurowings sta adottando il concetto di business e di marketing che ha già dimostrato di ottenere successo con il suo sister carrier Germanwings, che si è saldamente posizionata come una innovativa compagnia low-cost di qualità. Mentre Germanwings è focalizzata sul mercato aereo tedesco, Eurowings ora amplia il concetto in tutta Europa e successivamente a destinazioni intercontinentali verso città e luoghi di vacanza.

Eurowings aprirà la sua prima base operativa di fuori della Germania, in Austria. In collaborazione con il vettore di Lufthansa Group Austrian Airlines, Eurowings offrirà servizi europei da e per Vienna utilizzando aeromobili Airbus A320: un aereo per la stagione winter 2015/16 e una secondo aereo da marzo 2016. Entrambi i velivoli saranno operati da Austrian Airlines.

La nuova Eurowings Europe GmbH è stata fondata in Austria Lunedi 10 agosto. La società servirà come punto di partenza per un’ulteriore crescita, che vedrà la creazione di diverse basi operative in tutto il continente europeo. Eurowings Europe sta attualmente impostando le proprie operazioni di volo, inclusa la creazione di propri cockpit e cabin crew.

Le nuove posizioni in Eurowings sono inizialmente proposte internamente a Lufthansa, per dare la priorità ai piloti esistenti del Gruppo Lufthansa e a coloro che hanno completato il loro addestramento a Brema e sono in attesa di offerte di lavoro adeguate. Il processo di reclutamento dovrebbe quindi essere esteso ai richiedenti esterni nella seconda metà del mese di agosto. Il processo di reclutamento del personale di cabina avrà inizio nella seconda metà di settembre.

VOLOTEA presenta Oviedo come nuova rotta dal "Marco Polo" di Venezia

Volotea ha reso noto il calendario voli in programma da Venezia per i mesi più freddi: 12 destinazioni distribuite in 5 Paesi che spaziano dalla Grecia alla Spagna, passando per la Francia e la Repubblica Ceca, senza dimenticare l’Italia. E nell’offerta del vettore fa capolino anche una nuova rotta verso Oviedo, porta di ingresso per poter visitare la regione delle Asturie.

Mario Alberto Ravasio - AAR:NET - 
“Siamo estremamente soddisfatti dei risultati raggiunti a Venezia, uno scalo a cui siamo particolarmente affezionati e che consideriamo un po’ la nostra casa in Italia – dichiara Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea –. Per questo, abbiamo pensato ad un network di destinazioni in grado di soddisfare ogni tipologia di turista: dai single alle coppie, dalle famiglie ai gruppi di amici”. Ma le novità non sono certo finite qui: “Ai tradizionali voli operati dal Marco Polo – continua Muñoz - si aggiunge anche un nuovo collegamento che decollerà durante Natale verso Oviedo, una destinazione che soprattutto durante il periodo delle feste acquista un’atmosfera unica e suggestiva”.

Per i mesi più freddi il vettore ha quindi in programma di decollare da Venezia verso Grecia (Atene), Repubblica Ceca (Praga), Spagna (Bilbao e Oviedo) e Francia (Bordeaux, Marsiglia, Nantes e Tolosa). Resta forte anche il portfolio di destinazioni italiane raggiungibili dal Marco Polo: da Bari a Cagliari senza dimenticare Catania e Palermo.

“Abbiamo già messo a disposizione dei viaggiatori il nostro calendario invernale per consentire loro di prenotare da subito spostamenti e trasferte per i mesi più freddi. In questo modo facciamo risparmiare denaro grazie alle nostre tariffe concorrenziali e con voli sempre diretti” - continua Muñoz. “Ma non va dimenticato il periodo estivo: nelle settimane di alta stagione operiamo circa 1.000 voli a settimana, collegando tra di loro mete turistiche di grande richiamo. Ed è importante sottolineare come i disservizi degli ultimi giorni, riguardino solo una minima percentuale dei nostri voli: solo lo 0.5% ha infatti riscontrato ritardi gravi o altre complicazioni”.

Volotea è in grado di offrire ai suoi passeggeri in partenza da Venezia un’ampia scelta di destinazioni grazie alla sua flotta in Laguna composta da un totale di 7 Boeing 717, a cui si è recentemente aggiunto Marco Volo, il nuovo aeromobile basato presso lo scalo di Tessera.

Tutte le rotte Volotea in partenza da Venezia sono già in vendita sul sito www.volotea.com, contattando il call center all’895 895 4404 e nelle agenzie di viaggio.

mercoledì 19 agosto 2015

AERONAUTICA MILITARE: premio Posidone al 41° Stormo


"Per l'encomiabile lavoro svolto con straordinaria semplicità d'animo e dedizione, proprio la semplicità, intesa come virtù, è il valore celebrato da questa edizione del Posidone". Con queste parole è stato premiato il 41° Stormo Antisom di Sigonella, per l'attività svolta per la sicurezza, la ricerca e il soccorso nel Mediterraneo.

Il premio è stato ritirato dal Comandante del 41° Stormo Antisom, Colonnello Vincenzo Sicuso insieme ad uno degli equipaggi dell'Atlantic durante la serata di gala per la XXIII edizione del "Premio Posidone", tenutasi a Fiumefreddo di Sicilia (CT) domenica 2 agosto.

Il Premio Posidone viene conferito annualmente a persone, enti e strutture che si sono distinte in diversi ambiti per la professionalità ed il contributo alla crescita sociale, morale e culturale della società, basandosi, nel loro operato, sull'approfondimento e la divulgazione di valori essenziali come la pace e sul corretto rapporto uomo-natura/cultura-istituzioni.

Gli altri premiati sono stati la Congregazione Salesiana, rappresentata per l'occasione dal Vicario del Rettore Maggiore Don Francesco Cereda; il giornalista Antonio Preziosi, editorialista del TG2 e già direttore Rai; la conduttrice del Tg1 Rai Barbara Capponi; l'Istituto Medico Psicopedagogico "Lucia Mangano", rappresentato dal suo presidente Corrado Labisi, la Marina Militare rappresentata dal Contrammiraglio Nicola De Felice. 

Particolarmente toccante, l'esibizione dei ragazzi migranti della Corale Cara's Free Spirit di Mineo, che sulle note dell'inno nazionale del Sudafrica e della popolare We Are the World, hanno cantato per coloro che li hanno tratti in soccorso durante gli sbarchi in Sicilia.

Il 41° Stormo Antisom di Sigonella è dotato di velivoli "Breguet 1150 Atlantic" con i quali garantisce la propria missione primaria consistente nel contrastare la minaccia subacquea e navale e nel fornire il servizio di ricerca e soccorso in mare a lungo raggio mantenendo sotto controllo, a protezione delle principali vie marittime, le unità navali subacquee e di superficie potenzialmente ostili. Inoltre, assicura il controllo del traffico mercantile, nell'ambito delle operazioni contro il terrorismo internazionale, ed il supporto alle attività volte al controllo dei flussi d'immigrazione clandestina dai quadranti meridionali del mediterraneo, garantendo giornalmente - a mezzo del "Atlantic" che è in grado di condurre autonomamente ricerche sistematiche su tutto il Mediterraneo - la copertura delle ampie zone di mare d'interesse, consentendo la tempestiva localizzazione dei profughi in mare e l'allertamento degli organi preposti e garantendo al contempo un costante e pronto intervento SAR (search and rescue: ricerca e soccorso) in caso di sinistro marittimo e naufragio degli stessi.

ETIHAD AIRWAYS offre nuove opportunità ai piloti in distaccamento

Etihad Airways offre ai piloti in distaccamento nelle compagnie aeree partner l’opportunità di trasferirsi e stipulare contratti a tempo indeterminato, volando a bordo dei più moderni velivoli Airbus e Boeing del vettore.

Il programma dei piloti in distaccamento, parte della strategia di Etihad Airways per l’espansione internazionale, è un’ulteriore prova che le sinergie create attraverso equity e non-equity partnership della compagnia aerea possono offrire benefici nei percorsi di carriera professionale dei piloti già altamente qualificati dei partner.
Il programma è iniziato nell’ aprile 2013, quando il primo gruppo di sette Primi Ufficiali di airberlin, autorizzati a volare sui velivoli Boeing 737, sono arrivati ad Abu Dhabi per iniziare l’addestramento di conversione sul Boeing 777 presso l’innovativo Flight Training Centre di Etihad Airways.

Ad oggi, ci sono circa 200 piloti in distaccamento provenienti da compagnie aeree partner in Etihad Airways. Di questi, 52 piloti da airberlin, 41 da Alitalia, 63 da Jet Airways, 25 da City Liner, quattro da Darwin Airline e sei da NIKI. Tutti loro sono stati selezionati accuratamente per la loro esperienza di volo e le loro competenze.
Una volta entrati nella compagnia aerea, i piloti in distaccamento intraprendono un programma di formazione che dura da tre a cinque mesi. Completano inoltre un programma di formazione di due settimane per conoscere le procedure operative di volo standard di Etihad Airways.


Questa fase è seguita da un corso di formazione teorica a terra di tre settimane, per acquisire le competenze tecniche necessarie per procedere alla formazione pratica con simulatori di volo, che dura quattro settimane e comprende la pratica in situazioni standard, anomale e d’emergenza.
I tirocinanti devono in seguito superare un test al simulatore per ottenere la loro licenza dalla UAE General Civil Aviation Authority. Questa qualifica è un prerequisito per iniziare la formazione di linea, volando con istruttori certificati per un periodo complessivo di almeno tre settimane fino a quando non saranno dichiarati competenti a svolgere le funzioni di un pilota Etihad Airways

Con la rapida crescita e l’espansione della flotta di Etihad Airways, i piloti in distaccamento godono di un percorso di avanzamento di carriera molto più accelerato rispetto ad altre compagnie aeree. Molto più importante, hanno l’opportunità di trasferirsi permanentemente per avviare una carriera a lungo termine nell’aviazione con il vettore degli Emirati Arabi Uniti.

Il tempo medio in distaccamento in Etihad Airways è di circa tre anni, mentre occorrono almeno da 10 a 15 anni per ottenere la stessa posizione nella maggior parte dei vettori tradizionali.
Inoltre, la compagnia di bandiera degli Emirati Arabi Uniti offre un percorso di carriera molto più vario, con la possibilità di trasferimenti all’interno della flotta dai velivoli Airbus ai Boeing e dagli aeromobili a fusoliera stretta a quelli a fusoliera larga, così come la progressione verso una vasta gamma di ruoli come istruttori di volo, esaminatori, valutatori dell’equipaggio di volo e posizioni dirigenziali dei piloti.

Daniel Hunger - AAR.NET - 
James Hogan, Presidente e Chief Executive Officer di Etihad Airways, ha affermato: “Di volta in volta, dimostriamo che la nostra strategia di partnership è davvero un modello di business vincente. Insieme ai nostri partner, condividiamo risorse, incorporiamo i nostri programmi di flotta, allineiamo l’esperienza del nostro staff e sviluppiamo carriere gratificanti.
“Il nostro programma di piloti in distaccamento è un’opportunità davvero emozionante e unica per i piloti di tutto il nostro gruppo di compagnie aeree partner, molti dei quali hanno un patrimonio di esperienza e sono appassionati di volo. Siamo in grado di portare i nostri piloti all’avanguardia dell’aviazione moderna e non vediamo l’ora di accoglierne molti altri a far parte della nostra famiglia “.
Ad oggi, 21 ex piloti di airberlin si sono trasferiti a funzioni permanenti in Etihad Airways, volando a bordo dei velivoli Boeing 787 Dreamliner e Airbus A380.

Come parte del programma di piloti in distaccamento di Etihad Airways, la compagnia aerea invia i propri piloti alle compagnie aeree partner per offrire loro nuove esperienze e ampliare le loro opportunità di carriera. Attualmente la compagnia aerea ha quattro dei suoi piloti distaccati presso Air Serbia, due in Air Seychelles, uno in Jet Airways, uno in Etihad Regional e uno in Alitalia.
Richard Hill, Chief Operations Officer di Etihad Airways, ha dichiarato: “La sicurezza e la qualità sono di primaria importanza per il continuo successo del nostro Ethad Aviation Group e integrando i nostri processi e sistemi, attraverso iniziative come i distaccamenti dei piloti, siamo in grado di promuovere una cultura comune, aumentando allo stesso tempo gli standard di sicurezza attraverso i sistemi di gestione della sicurezza in tutti i nostri partner.

“Avere i nostri piloti in gruppi misti che lavorano a stretto contatto rappresenta un’opportunità eccezionale per costruire una squadra di talento di leader dell’aviazione.
“Sono lieto che possiamo offrire ai nostri piloti, che mantengono i più alti standard di sicurezza e professionalità nel settore, ottime opportunità di progressione di carriera e sono sicuro che questo incoraggerà ancor più piloti a chiedere di aderire al nostro programma di distaccamento nei prossimi anni.”
Etihad Airways continuerà a migliorare ed espandere il suo programma di piloti in distaccamento, accogliendo ulteriori piloti da compagnie aeree partner nel 2015 e oltre.

AERONAUTICA MILITARE: restaurato il P-51D Mustang di Vigna di Valle


Giovedì 6 agosto scorso è stato nuovamente collocato in esposizione, presso il Museo Storico di Vigna di Valle​, il leggendario Mustang P51D MM4323.

Foto: AMI
Grazie alle sue eccezionali caratteristiche di volo, il Mustang viene considerato il miglior caccia della seconda guerra mondiale.  

Era infatti dotato di un’ala a profilo laminare (particolarmente studiata per le alte velocità) e ad altri accorgimenti che riguardavano il radiatore e l’accurato studio delle varie componenti per consentirne una rapida costruzione su scala industriale.
Tra le più pregevoli caratteristiche di questo velivolo vi era quella di poter raggiungere alte quote, e pertanto era spesso impiegato anche nella scorta dei bombardieri. Prodotto negli Stati Uniti, fu esportato in molti paesi esteri che lo hanno impiegato, in taluni casi, sino agli anni ’70.

Entrò in servizio in A.M. nel 1948 sostituendo gli obsoleti e ormai molto sfruttati Spitfire della linea caccia.
Il velivolo esposto porta le insegne distintive del Generale di Squadra Aerea Ranieri Cupini (RR-11) che lo utilizzò sino al 1953, data della radiazione.
Vigna di Valle è la sede del Museo Storico dell’Aeronautica Militare, presso cui sono conservati i più significativi velivoli avuti in dotazione dalla Forza Armata, ivi inclusi quelli impiegati nel periodo antecedente la sua fondazione.

AERONAUTICA MILITARE: scramble per gli Eurofighter della Task Force Air in Šiauliai


Šiauliai, 15/08/2015 – Giorno di Ferragosto, ore 13.00 locali. Due caccia Eurofighter Typhoon, della Task Force Air in Šiauliai, si sono immediatamente alzati in volo, per intercettare un velivolo privo delle dovute autorizzazioni all’attraversamento dello spazio aereo dei Paesi Baltici. I caccia italiani hanno quindi, in pochissimi minuti, intercettato ed identificato il velivolo secondo le procedure previste dalla NATO, assolvendo ancora una volta, con prontezza ed efficacia, la missione assegnata.

Santo Cucè - AAR.NET-
I due Eurofighter Typhoon sono stati attivati con un ordine di Scramble (decollo immediato su allarme) dal sovraordinato Centro di Comando e Controllo delle Operazioni aeree (CAOC) della NATO con sede ad Uedem (Germania) e guidati sull’obiettivo dal Centro di Riporto e Controllo (CRC) di Karmelava, Lituania.

Garantire la sicurezza non conosce orari né festività. L’Aeronautica Militare continua, 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, a svolgere il proprio compito di mantenere i cieli sicuri, in Patria come all’estero. Ed è proprio in queste missioni che il contributo fornito dall’Italia è sempre più significativo. Infatti quello odierno è stato il 40° scramble da quando il 1° gennaio 2015 la Task Force Air in Lituania ha iniziato l’operazione “Frontiera Baltica”, nell’ambito dell’attività di “Air Policing” della NATO sui cieli baltici.

L’Italia, inserita nel sistema di difesa aerea integrata della NATO, si fa carico – come tutti gli altri membri dell’Alleanza – di garantire la sorveglianza dello spazio aereo anche su quei Paesi che non dispongono di componenti pilotate di difesa aerea, mediante le Interim Air Policing (IAP). 
L’Italia partecipa con continuità alle IAP sui cieli della Slovenia dal 2004 e dell’Albania dal 2009, mentre è stata impegnata già in Islanda nel 2013. Con il contributo fornito con l’Operazione “Frontiera Baltica” ancora in corso, l’Italia è l’unica nazione dell’Alleanza che ha partecipato al momento a tutte e quattro le IAP della NATO.

AIR SEYCHELLES ed AIR FRANCE concludono l'accordo di code sharing

Air Seychelles e Air France oggi hanno concluso il primo accordo di code-sharing per offrire ai viaggiatori maggiori collegamenti tra Francia, gran parte dell’Europa e le Seychelles.

L’accordo è stato siglato da Roy Kinnear, Amministratore delegato di Air Seychelles, e Frédéric Gagey, Presidente e Amministratore delegato di Air France, e segue la sottoscrizione di un Memorandum d’intesa (MdI) tra le due compagnie aeree sottoscritto nell’aprile 2015.

Marcello Galzignato - AAR.NET - 
Il partenariato vedrà Air Seychelles apporre il proprio codice di volo “HM” sui voli nazionali di Air France fra Parigi Charles de Gaulle e sei delle più grandi città francesi: Bordeaux, Lione, Marsiglia, Montpellier, Nizza e Tolosa.

Inoltre, il codice “HM” sarà presente sui servizi europei di Air France fra Parigi Charles de Gaulle e Atene, Berlino, Dublino, Düsseldorf, Francoforte, Ginevra, Manchester, Monaco e Zurigo. Complessivamente, Air Seychelles opererà in codeshare 157 voli settimanali, sia regionali sia nazionali. In più, grazie al servizio in codeshare operato dal partner Etihad Airways, la compagnia offre un accesso globale senza precedenti alle Isole Seychelles.
Air France, a sua volta, opererà in codeshare un servizio tri-settimanale senza scali fra Parigi Charles de Gaulle e le Seychelles e voli nazionali fra Mahé e Praslin – la seconda isola più grande dell’arcipelago, che ospita inoltre la famosa riserva naturale di Vallée de Mai. Complessivamente, il vettore francese vedrà apporre il proprio codice “AF” su 18 voli settimanali operati da Air Seychelles.

Air Seychelles ha avviato un servizio tri-settimanale senza scali fra Parigi Charles de Gaulle e le Seychelles a luglio 2015, sostituendo il servizio bisettimanale via Abu Dhabi da luglio 2014. I voli sono operati con un aeromobile Airbus A330-200 configurato in due classi, con 18 posti in Business e 236 posti in Economy.

I voli in codeshare possono essere prenotati dal 19 agosto, per viaggi a partire dal 21 agosto 2015.
Joël Morgan, Ministro degli Affari Esteri e dei Trasporti e Presidente di Air Seychelles, ha affermato: “Questo accordo segna l’inizio di un nuovo capitolo della cooperazione non solo fra Air Seychelles e Air France, ma anche fra i nostri due paesi, che condividono legami culturali, economici e storici molto profondi.
“L’accordo fa seguito a quello bilaterale siglato nel dicembre 2014 fra il Presidente James Michel e il Presidente François Hollande, che hanno convenuto che il potenziamento dell’accesso aereo fosse essenziale al miglioramento della nostra relazione. Abbiamo raggiunto l’obiettivo promuovendo voli senza scalo verso Parigi e attraverso questo nuovo entusiasmante partenariato con Air France.

“L’economia delle Seychelles si basa prevalentemente sull’industria del turismo e la Francia, insieme a Germania, Italia e Regno Unito, rappresenta un mercato molto importante. Solamente nella prima metà del 2015, ben 18.653 viaggiatori provenienti dalla Francia hanno visitato le nostre isole paradisiache, registrando un incremento del 10 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Siamo sicuri che, attraverso i nuovi collegamenti aerei che oggi possiamo offrire con la nostra rete combinata con Air France, questa crescita proseguirà nel tempo.”

Il Sig. Gagey ha dichiarato: “Air France accoglie con favore questo partenariato con Air Seychelles, che offrirà ai nostri clienti nuove opportunità di viaggio verso il famoso gruppo di isole e sottolinea il nostro impegno a potenziare i collegamenti aerei nella regione dell’Oceano Indiano.
“Ci auspichiamo di rafforzare questo accordo per fornire ai nostri clienti maggiori vantaggi e, allo stesso tempo, potenziare le nostre reciproche attività commerciali.”

Il Sig. Kinnear ha aggiunto: “Siamo lieti di siglare questo importante accordo di code-sharing con Air France, che consideriamo un partner prezioso per la nostra strategia di sviluppo per la Francia e paesi limitrofi.
“Non vediamo l’ora di potenziare la nostra cooperazione nelle fasi successive attraverso il reciproco accesso alle lounge e servizio cargo. I reciproci flussi commerciali fra le Seychelles e la Francia hanno totalizzato 229 milioni di dollari americani nel 2014 e, con 60 tonnellate di portata settimanale sul nostro servizio cargo a Parigi Charles de Gaulle, esistono possibilità di ulteriore crescita.

AMAKUSA AIRLINES introduce il primo Atr-72 serie 600

Il vettore regionale giapponese Amakusa Airlines ha preso in consegna a Tolosa un ATR 42-600 da 48 posti, il primo di questo tipo a iniziare le operazioni in Giappone. 

Da quasi 15 anni la compagnia aerea fornisce servizi regolari di linea regionali che collegano la città di Amakusa, al largo della costa di Kyushu nel sud-ovest del Giappone, a grandi città come Kumamoto, Fukuoka e Osaka. 

Questo nuovo ATR 42-600 è stato acquistato da Nordic Aviation Capital (NAC), il più grande locatore di aeromobili turboprop del settore, con sede in Danimarca. Con l’introduzione di questo primo velivolo ATR in Giappone, Amakusa sostituirà il loro attuale turboelica da 39 posti, offrendo così maggiore capacità e contribuendo allo sviluppo del turismo e ad un servizio migliore per la popolazione locale. Patrick de Castelbajac, Amministratore Delegato di ATR, ha dichiarato: 

“L’arrivo di questo primo velivolo sottolinea l’idoneità della serie ATR -600 per le operazioni regionali in tutto il Giappone. Siamo lieti di entrare in un mercato così importante, uno dei pochi paesi asiatici dove ATR non aveva volato prima.

 Il Giappone, che ha una flotta di quasi 100 aerei regionali, tra cui circa 50 turboelica datati, ci offre eccellenti opportunità commerciali. Questo, unito con il nostro obiettivo di essere il più possibile vicino ai nostri nuovi operatori, spiega la recente apertura di un ufficio di rappresentanza ATR a Tokyo “.